Seleziona una pagina

Settembre – Crescere in salute: i consigli per i più piccoli 

Crescere un figlio, lo sappiamo, non è facile. Sono tante le domande che frullano in testa ai genitori. Quali sono gli alimenti migliori per mio figlio? Ha bisogno di vitamine? Quali sono le vaccinazioni importanti? Quando si ammala, quali sono i rimedi migliori?”. Se è vero che il pediatra rimane un punto di riferimento insostituibile, è altrettanto vero che il farmacista è sempre a vostra disposizione per informarvi e consigliarvi.  

Nutrizione e vitamine: cosa dobbiamo sapere e come dobbiamo comportarci  

Vedere i nostri figli crescere forti e sani è il desiderio di ciascuno di noi e le scelte che ogni giorno facciamo per la loro alimentazione possono fare davvero la differenza. 

Quando facciamo la spesa ci impegniamo a prendere dei prodotti per preparare pasti equilibrati e completi per i nostri figli. Molto spesso però, anche se ci sforziamo a cucinare ottime ricette con dei buoni prodotti, capita che ai nostri bambini non piacciano e di conseguenza non mangino! A chi non è mai capitato di vedersi una bella porzione di broccoli o spinaci rifiutata? Ed una volta che i bambini dicono di “no” non c’è proprio verso di farglieli mangiare. Anche nel caso in cui abbiamo bambini che mangiano di tutto (persino le verdure!) ci domandiamo se i prodotti che cuciniamo siano abbastanza nutritivi 

In realtà, un’alimentazione equilibrata soddisfa il fabbisogno di nutrienti, vitamine e sali minerali dei bambini. Possiamo trovare le principali vitamine nei seguenti alimenti: frutta, verdura, latte, pesce, uova, cereali, legumi e grano saraceno. Devono inoltre bere tanta acqua ed evitare bevande zuccherate. Se questi alimenti fanno già parte della loro dieta e se svolgono una regolare attività sportiva, vorrà dire che molto probabilmente sono dei bimbi sani e non avranno bisogno di integrare nulla. Le vitamine e gli integratori infatti, devono essere somministrati solo in caso di carenze accertate con degli esami, come quello del sangue, e non devono mai sostituire il cibo.  

In caso di carenza vitaminica, possiamo rivolgerci al nostro farmacista che è sempre a disposizione per darci ottimi consigli sulle migliori vitamine da integrare ad una giusta alimentazione.  

L’inverno e le malattie: come prevenirle e curarle  

 L’inverno è il mese peggiore per noi genitori, sappiamo già che l’aumento dell’umidità nell’ambiente e l’abbassamento delle temperature porteranno con sé anche influenza, tosse, raffreddore e mal di gola. Queste malattie, propagate da batteri e virus, colpiscono soprattutto i nostri bambini. Vediamo il perché e come curarle. 

L’influenza è il tipico esempio di malattia infettiva molto frequente poiché si trasmette facilmente provocando una vera e propria epidemia. I bambini si ammalano spesso di influenza perché basta il contatto diretto con altri bambini (tosse, starnuti, contatto fisico) ma anche indiretto (tramite oggetti) per contrarre la malattia. Inoltre, la frequentazione di ambienti chiusi (come la scuola) favorisce la propagazione dell’epidemia. Dunque, cosa si può fare per prevenirla?  

Oltre all’igiene delle mani, all’alimentazione corretta e all’esposizione all’aria aperta, si può ricorrere alla vaccinazione. L’Ufficio Federale della Sanità raccomanda il vaccino solo ai bambini che appartengono ad un gruppo a rischio come ad esempio quelli nati prematuri (prima della 33sima settimana), ma anche agli adulti che sono a contatto con loro. Il periodo consigliato per la vaccinazione va da metà ottobre a metà novembre 

Di solito raffreddore, mal di gola e tosse sono strettamente legati e nella maggior parte dei casi è sempre meglio consultare il proprio pediatra per valutarne l’origine (virale o batterica) che stabilirà la giusta terapia da seguire. Tuttavia, appena compaiono i primi sintomi, possiamo seguire dei semplici suggerimenti che aiuteranno i nostri bambini a stare meglio: 

  • Riposare; 
  • Fare gargarismi con acqua tiepida e sale; 
  • umidificare e arieggiare regolarmente l’ambiente; 
  • dare da bere tanta acqua e liquidi caldi;
  • fare lavaggi nasali con acqua fisiologica più volte al giorno; 
  • fare bagni caldi e aerosol senza l’aggiunta di medicinali ma solo con acqua fisiologica (il vapore inalato scioglierà il muco);
  • prestare particolare attenzione al fumo, ovviamente quello passivo in questo caso! 

Possiamo sempre adoperare insieme ai metodi di cura casalinghi, anche dei farmaci da banco come pastiglie emollienti, supposte, sciroppi, spray per alleviare il dolore oppure paracetamolo o ibuprofene. Sarà il tuo farmacista a guidarti nella scelta più indicata per il tuo bambino in base all’età e ai sintomi che presenta.  

Vaccinazioni: una scelta consapevole  

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un forte dibattito sui vaccini. In Svizzera la vaccinazione non è obbligatoria, dunque la decisione spetta solo a noi genitori. Chi decide di non far vaccinare i propri figli sostiene che una malattia infantile rinforzi il sistema immunitario e che le vaccinazioni comportino dei rischi. L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sostiene che le probabilità di sviluppare delle gravi complicazioni dopo una vaccinazione sono rare, ovvero pari a una su 100000. In accordo con l’intera comunità medico-scientifica le vaccinazioni proteggono i nostri bambini e tutti quei soggetti che, per vari motivi, non possono vaccinarsi. È infatti dimostrato che molte malattie infantili sono diventate rare o sono addirittura quasi scomparse grazie alle vaccinazioni.  

Il calendario vaccinale svizzero consiglia di effettuare le vaccinazioni di base per tutti i bambini contro: 

  • difterite, tetano, pertosse; 
  • infezioni invasive da Haemophilus influenzae di tipo B; 
  • poliomielite; 
  • epatite B; 
  • pneumococchi;
  • morbillo, orecchioni, rosolia; 
  • virus del papilloma umano (HPV) per le ragazze 
  • varicella 

Si può decidere di effettuare anche delle vaccinazioni complementari per proteggere i nostri bambini da malattie rare ma gravi come meningococchi e virus del papilloma umano (HPV). 

Infine, si raccomandano vaccinazioni solo per determinati gruppi a rischio contro: 

  • meningoencefalite primaverile-estiva  
  • epatite A 
  • tubercolosi
  • influenza stagionale  

In ogni caso è fondamentale consultarsi con il proprio pediatra per avere ulteriori consigli.  

Un bimbo sano è un bimbo pulito 

Anche se molto spesso i bambini non sono per niente collaborativi, curare la loro igiene è molto importante, soprattutto per la loro salute. Chi non ha mai avuto a che fare con i capricci per lavare il naso o i denti? Purtroppo, anche se queste procedure non sono simpatiche per i nostri piccoli, vanno fatte! Vediamo alcuni consigli di igiene per i nostri bambini. 

Come abbiamo già detto prima, i lavaggi nasali con l’acqua fisiologica sono efficaci per prevenire qualsiasi tipo di infezione delle vie aeree. 

Per quanto riguarda il lavaggio delle orecchie, basta un po’ di acqua corrente. Evitate l’uso del cotton fioc in quanto potrebbe danneggiare i timpani, è possibile usarlo solo per la pulizia esterna dell’orecchio. 

Come ben sappiamo, il pannolino va cambiato regolarmente, e ogni volta che si cambia dobbiamo lavare bene i nostri bambini con salviette umide e morbide. Non dimentichiamoci di asciugarli per evitare infiammazioni ed eventualmente applicare una crema apposta per le aree arrossate. 

Tagliare e curare le unghie, per quanto possa essere fastidioso, è fondamentale, per evitare che nostro figlio si graffi ma soprattutto per evitare il propagarsi di germi quando sono sporche.   

L’igiene orale è altrettanto importante da non sottovalutare nemmeno per i dentini da latte. Bisogna sempre spazzolarli, almeno due volte al giorno e quando imparano a sciacquarsi la bocca e sputare, possiamo introdurre l’uso del dentifricio. 

Il tuo farmacista potrà aiutarti sulla scelta del sapone e shampoo per il bagnetto, delle forbici appropriate per tagliare le unghie, del dentifricio più adatto, delle creme per la cura della pelle e di tanti altri prodotti utili per l’igiene generale del tuo bambino. 

 

San provino: più vicini alla tua salute 

Categorie

Archivi